Paura del cibo!? "il culto del senza"

23.09.2018

Paura del cibo!? "il culto del senza"
Il fenomeno commerciale del momento si basa sul culto del senza.
Abbiamo talmente paura di mangiare che cerchiamo sempre più compulsivamente alimenti privati di qualcosa, non importa cosa, purché ci sia qualcosa in meno all'interno.
La colpa? Della disinformazione e di coloro che si arricchiscono facendo terrorismo alimentare.

Questo post non segnala nulla di nuovo, ma lo scrivo a causa di ciò che sto riscontrando tra gli sportivi. Ebbene, lo sportivo, sopraffatto da questo "overload" di informazioni fuorvianti tende a mangiare meno, molto meno, questo si ripercuote sulla prestazione fisica perché:
- Aumentano gli ormoni che, se in eccesso, non favoriscono lo sviluppo muscolare come il cortisolo (i soggetti dormono meno, peggio e il sistema nervoso simpatico resta iper-attivato)
- Si riduce la densità della massa ossea (riduzione attività tiroidea)
- Calo del metabolismo (riduzione dell'attività tiroidea)
- Si assiste ad un calo del testosterone (calo dei livelli del colesterolo, ebbene sì, no colesterolo no party). Se il troppo colesterolo può , in alcuni casi, essere un fattore di rischio cardiovascolare, il troppo poco può invece ridurre i livelli prestativi.
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner